Un percorso partecipativo per decidere come investire i primi fondi promessi grazie alla Cabina di Regia “Benessere Italia”

Grazie all’accordo quadro stipulato lo , Gioia del Colle avrà il privilegio, come altri comuni, di beneficiare del lavoro fatto fino ad ora dalla rete grazie al suo coordinatore Arch. Michele Lastilla, di un , di cui 120.000 euro solo per i comuni pugliesi.

𝗚𝗶𝗼𝗶𝗮 𝗱𝗲𝗹 𝗖𝗼𝗹𝗹𝗲, 𝗰𝗼𝗺𝘂𝗻𝗲 𝗰𝗮𝗽𝗼𝗳𝗶𝗹𝗮 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗥𝗲𝘁𝗲 𝗔𝗻𝘁𝗲𝗻𝗻𝗮 𝗣𝗢𝗡, 𝗱𝗶𝘃𝗲𝗻𝘁𝗮 𝗽𝗼𝗹𝗼 𝗱𝗶 𝗿𝗶𝗳𝗲𝗿𝗶𝗺𝗲𝗻𝘁𝗼 𝗽𝗲𝗿 𝗹𝗮 𝗽𝗿𝗼𝗺𝗼𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗹 𝗯𝗲𝗻𝗲𝘀𝘀𝗲𝗿𝗲 𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗼 𝘀𝘃𝗶𝗹𝘂𝗽𝗽𝗼 𝘀𝗼𝘀𝘁𝗲𝗻𝗶𝗯𝗶𝗹𝗲.

Fondi che saranno destinati per realizzare iniziative innovative, per questo motivo il mio post ha come obiettivo quello di proporre un laboratorio di progettazione partecipata per provare a raccogliere e studiare soluzioni fattibili e concrete da realizzare con questi fondi.

Per questo motivo mi sembra doveroso invitare i nostri rappresentanti politici locali, ed in particolare per quanto riguarda la mia città Gioia del Colle, direttamente all’Amministrazione e Consiglio Comunale, a riflettere sulla possibilità di istituire un concorso di idee attraverso una pagina dedicata del sito istituzionale, affinché qualsiasi cittadino, associazione, azienda o organizzazione politica possano inviare la propria proposta di innovazione sociale del territorio.

Le proposte dal basso potranno essere inoltrate attraverso il protocollo del Comune e indirizzate all’attenzione del Sindaco e/o Assessore di riferimento, per poi essere valutata da una commissione esaminatrice composta secondo le modalità che il Consiglio Comunale riterrà più opportune.

La valutazione delle proposte dovranno tener conto dell’impatto sociale di ognuna sul territorio a seconda di uno o più ambiti, come ad esempio:

  • Digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura, istruzione
  • Rivoluzione verde e transizione ecologica
  • Infrastrutture per una mobilità sostenibile
  • Parità di genere, coesione sociale e territoriale
  • Salute
  • Lavoro Agile

oppure altre tematiche in linea con quelle della Rete, che l’Amministrazione considererà più pertinenti.

La partecipazione dal basso è un valore culturale che deve essere valorizzato e diffuso.